Si è verificato un errore durante l'invio del messaggio, per cortesia riprova più tardi

Fai una domanda

Come possiamo aiutarti?

Torna alla pagina principale
Selezionando approvi la nostra policy sui cookie

ID utente non trovato

Errore! Si prega di riprovare più tardi.

ID utente non trovato

Errore! Si prega di riprovare più tardi.

Automotive

Automotive

Munters fornisce prodotti espressamente costruiti, che permettono all’industria automobilistica di mantenere la temperatura e l'umidità richieste, anche in base alle specifiche più precise.

Automobili complete, motori e componenti sono sottoposti a un numero considerevole di collaudi in camere ad atmosfera controllata ed in gallerie aerodinamiche. Munters consente ai costruttori del settore automobilistico di simulare qualsiasi condizione ambientale con i sistemi di deumidificazione in grado di erogare aria asciutta fino a -70°C. 

I costruttori del settore automobilistico mirano a ridurre le quantità di sostanze inquinanti emesse nell'atmosfera attraverso i gas di scarico. Munters fornisce aria a basso punto di rugiada, che permette risultati regolari e accurati per l’analisi delle emissioni.

Munters fornisce inoltre apparecchiature di deumidificazione che permettono di fabbricare molte delle parti utilizzate nell’industria automobilistica. Le nostre apparecchiature creano un ambiente adeguato per i collaudi, la produzione ed il trasporto di componenti automobilistici come: occhiali di protezione, air bag, pneumatici e oggetti in plastica, oltre a molti altri prodotti. 

Le auto sono spesso dipinte in ambienti a temperatura e umidità rigorosi livelli . Munters può creare l'ambiente adeguato in cui applicare e vernice secca . Macchine e componenti auto memorizzati corrono il rischio di corrosione ; questo processo distruttivo viene arrestato con la creazione di un clima di bassa umidità . Una volta componenti auto sono stati fabbricati , sono trasportati via terra e sono protetti all'interno del camion / rimorchi con deumidificatori Munters.

Soluzioni

Case studies